Quest’anno anche per gli incentivi alle imprese “ nulla si crea e nulla si
distrugge, ma tutto si trasforma” .

Al fine di  favorire il rilancio della ricettività turistica,  il Ministero
dello Sviluppo Economico ha ridotto la soglia di accesso al Contratto di
Sviluppo Turistico da  20 a 7,5 milioni di euro.

Sempre da quest’anno,  i Contratti  di Sviluppo Agroindustriali potranno
riguardare programmi d’  investimento destinati alla creazione,
ristrutturazione e l’ampliamento di strutture idonee alla ricettività ed
all’accoglienza (servizi di ospitalità).

 Per i Contratti di Sviluppo le agevolazioni sono concesse nelle seguenti
forme, anche in combinazione tra loro:

*       finanziamento agevolato, nei limiti del 75% delle spese ammissibili
*       contributo in conto interessi
*       contributo in conto impianti
*       contributo diretto alla spesa

English EN Italian IT